Buoni propositi #7

BUONI PROPOSITI 7

 

È importante concedere a se stessi il diritto di “smettere di correre” e semplicemente riposarsi. Potersi ritagliare anche solo qualche minuto al giorno solo per se stessi, facendo ciò che ci ispira, ci rilassa, ci fa stare bene ed ha davvero il potere di cambiare l’umore e il corso della giornata.  Scegliere ogni giorno una piacevole attività in cui immergersi per staccare dai problemi, dagli impegni e dalle richieste degli altri ci aiuterà a ritrovare la giusta concentrazione per portare avanti i nostri impegni.

Il relax permette di controllare il livello di stress: se pensate che “staccare la spina” sia nocivo per la produttività sappiate che è esattamente il contrario: concedersi una pausa ogni tanto permette di essere più calmi, gestire meglio le situazioni difficili, essere più efficaci, con un conseguente miglioramento della salute psicofisica.

  • Questa settimana prova a ….: trova un posto adatto, calmo e tranquillo, in cui poter stare con te stesso/a per un po’. Non pensare ai tanti problemi che ti affliggono, elimina le distrazioni e resta semplicemente in ascolto delle tue emozioni e della tua persona. Puoi scegliere di avere un appuntamento fisso in cui dedicarti semplicemente ad osservarti ed ascoltarti, magari restando seduta nel tuo posto preferito in casa oppure facendo una passeggiata la mattina presto. Ad esempio io amo svegliarmi presto la mattina, quando ancora sembra tutto ovattato, non c’è frenesia e intorno a me c’è solo silenzio. Mi preparo un the caldo, mi siedo avvolta dal mio plaid preferito e penso alla pianificazione della giornata, ai miei obiettivi, ai miei sogni. E’ un momento della mia giornata diventato ormai irrinunciabile, che mi serve per calmare la mente ed affrontare al meglio gli impegni che mi aspettano.

INFOGRAFICA “NOI SIAMO INFINITO”

Tempo fa wwayne, un blogger che seguo e che fa parte dei follower di GenitoriFelici  (a proposito, lui è un grande appassionato di cinema: andate a leggere le sue recensioni perchè è davvero bravissimo! https://wwayne.wordpress.com) mi aveva consigliato di guardare ed eventualmente scrivere un articolo per la rubrica psy-cinema sul film “Noi siamo infinito”. Ebbene, con un po’ di ritardo, ho finalmente creato un’infografica. L’avevo visto al cinema  e qui ve ne parlo e cerco di spiegarvi perchè mi è piaciuto così tanto.

Ps: a proposito, vi aspetto domani con il nostro consueto appuntamento con i buoni propositi del 2018, in cui parleremo di… (non vorrete che vi rovini la sorpresa, no? A domani!!)

3. INFOGRAFICA FILM NOI SIAMO INFINITO

Buon viaggio Stephen!

Solo una breve riflessione per dare il mio personale saluto ad una delle menti a mio parere più straordinarie e dotate del nostro tempo.

Sthephen Hawking ha saputo regalare al mondo non solo grandi ed innovative teorie scientifiche ma il costante esempio di come sia possibile, nonostante una terribile malattia, mantenere uno spirito resiliente e guardare la vita con ottimismo ed ironia.

Il suo coraggio, la sua intelligenza, la sua forza interiore (pur se imprigionata in un corpo così debole), non potranno mai venire dimenticate.

Anche i buchi neri che a volte sembrano inghiottirci possono nascondere nuove opportunità e rivelare inaspettate sorprese. Come ci insegna questo grande uomo

“c’è sempre una via d’uscita”.

Spetta ad ognuno di noi trovare la sua senza arrendersi mai.

Ora tu, Sthephen, sei finalmente libero di muoverti e volare tra le stelle. Fa buon viaggio.

29136842_1279473825486587_6391314328934416384_n.jpg

INFOGRAFICA “WONDER”

 

 

2. INFOGRAFICA FILM WONDERpngLeggi anche  la mia recensione più approfondita in “Riflessioni sul film Wonder”

Buoni Propositi #6

26166190_1842510362713475_1996456707027355591_n

Alzi la mano chi, tra voi donne, non ha mai vissuto un momento di insicurezza rispetto al proprio fisico e si è ritrovata a guardare le altre con un misto di tristezza e invidia e criticando senza pietà quel rotolino in più sulla pancia, quella ruga di espressione, quei capelli così in disordine. A me capita un sacco di volte e quando mi prende il familiare senso di frustrazione ricordo a me stessa che il mio sguardo su di mè è mille volte più severo di come mi vedono gli altri.

Le giornate in cui ci si sente brutte ed inadeguate ci saranno, ma amare il proprio corpo vuol dire anche prendersi cura di se stessi, mantenendolo sano, controllato e  in forma. Il nostro corpo è lo strumento che ci è stato donato grazie al quale riusciamo a fare una quantità incredibile di cose nel corso della vita: è un complesso meccanismo di cellule, rinnovamento, forza ed energia…se ci fermiamo a pensare al miracolo della vita, al riuscire a camminare, correre, sfogliare un libro non possiamo che amare il nostro corpo e impegnarci per rispettarlo al meglio.

Mi piace fare mia una citazione di una delle mie attrici preferite, che accompagnava al talento per la recitazione un’innata eleganza e grazia. Sto parlando di Audrey Hepburn:

“Per avere degli occhi belli, cerca la bontà negli altri; per delle labbra belle, pronuncia solo parole gentili; per una figura snella, dividi il tuo cibo con le persone affamate; per dei capelli belli lascia che un bambino vi passi le sue dita una volta al giorno; e per l’atteggiamento, cammina con la consapevolezza che non sei mai sola.”

  • Questa settimana prova a ….:    Trova 5 minuti al giorno, la mattina oppure la sera prima di andare a dormire e guarda te stessa con attenzione allo specchio. Accarezza la tua figura con gli occhi con cura, amore e rispetto, senza giudicarti. Guarda le parti di te che ti piacciono e valorizzale, accetta i tuoi difetti come qualcosa di naturale (chi, in fondo, può dirsi davvero perfetto?)

Buoni Propositi #5

26168943_1842510312713480_1634036393659473664_n

Troppo spesso siamo presi dalla fretta e non ci fermiamo ad ascoltare davvero il nostro corpo e il nostro cuore e a chiederci cosa desideriamo davvero. Questo porta all’instaurarsi di tutta una serie di disturbi: nervosismo, insoddisfazione, ansia, frustrazione ed angoscia sono quelli più comuni.

Occorre essere disponibili ad ascoltare la nostra voce interiore per capire chi siamo davvero, quali sono i nostri piani per il futuro, cosa desideriamo e che impegno siamo davvero disposti a mettere in atto per ottenere i nostri scopi. Occorre inoltre non cercare scuse o colpevoli esterni per le proprie mancanze, assumendosi la responsabilità delle proprie scelte e azioni.

Certo questo richiede una gran dose di coraggio, perché essere onesti con se stessi può fare paura: può portarti a svelare parti di te che non ti piacciono e preferiresti tenere nascoste oppure di cui ignori completamente l’esistenza. In realtà, soltanto essendo sincero con te stesso potrai davvero amarti e prenderti cura di te.

  • Questa settimana prova a ….: fai una lista delle cose che non stanno funzionando nella tua vita, scegline una e chiediti quali sono le tre piccole azioni che puoi fare per migliorare la situazione. Inizia dal primo passo, valuta in che modo si hanno i primi cambiamenti, calibra le azioni successive e continua fino a quando la situazione non si è risolta.

INFOGRAFICA “FORREST GUMP”

INFOGRAFICA FORREST GUMP.png

Leggi anche  la mia recensione più approfondita in “Riflessioni a partire dal film Forrest Gump”

Buoni Propositi #4

26219367_1842510289380149_640808537991354478_n

Smettere di far parlare quelle vocine nella tua testa che ti continuano a ripetere “non sei abbastanza…vedi che non sei in grado?…te l’avevo detto … sembra un compito impossibile? È venuto il momento di smettere di giudicare te stesso solo per le tue debolezze.

Ricorda sempre che tu hai il diritto di essere te stesso, con i tuoi pregi e con i tuoi difetti. Siamo tutti individui unici ed irripetibili, nessuno è identico all’altro ed è proprio questo il bello!

Una delle mie citazioni preferite è di Eleanor Roosevelt e recita niente e nessuno può farti sentire inferiore, a meno che tu non glielo consenta”

Se questo è vero rispetto ai giudizi che ci danno gli altri, ancora di più è applicabile ai pensieri negativi che rivolgiamo contro noi stessi. Devi renderti conto che è un errore identificarsi con le proprie capacità. Noi non siamo soltanto ciò che sappiamo fare (che, tra l’altro, è continuamente migliorabile).

  • Questa settimana prova a ….: ritrova il tuo valore imparando a dire dei no: smetti di essere troppo disponibile per compiacere gli altri, fai valere con gentilezza e fermezza le tue ragioni e ricorda a te stesso che tu vali e hai in te tutte le potenzialità per realizzare i tuoi obiettivi.

Buoni Propositi #3

26168139_1842510246046820_2045256134813733275_n

E’ importante riuscire a perdonare se stessi per un errore fatto e pensare che quella esperienza ci ha condotto dove siamo ora e alle persona che siamo diventati.

Tutti facciamo degli errori, la cosa importante è saperli riconoscere e far si che possano insegnarci qualcosa da cui ripartire per migliorare.

Siamo costantemente bombardati da ideali di prestazione, bellezza e perfezione, tutte caratteristiche che purtroppo si scontrano con la dura realtà della vita quotidiana: non tutti siamo perfetti, sempre felici e simpatici, in forma e sensibili. La vita quotidiana è fatta di inciampi, cadute, errori e fragilità.

Come ha detto Jim Morrison Non è forte chi non cade, ma chi cadendo ha la forza di rialzarsi”.

  • Questa settimana prova a ….: prendi un foglio e scrivi un elenco degli errori fatti, annotando perché hai fatto o non fatto una certa scelta e quali sono stati i pensieri e le speranze che ti hanno portato ad agire in quel modo. Alla fine, scrivi quello che puoi fare per rimediare a quell’errore e se ti accorgi di poter agire in qualche modo…beh, allora agisci, subito! Se invece si tratta di uno sbaglio irreparabile cerca almeno di imparare dall’esperienza, così da non ripeterlo in futuro.