7 MODI PER ENTRARE IN CONNESSIONE CON I VOSTRI FIGLI

Buon giovedì a tutti. Oggi vi propongo la traduzione di un interessante articolo tratto dal sito www.childdevelopmentinfo.com (CLICCA QUI per il collegamento alla fonte originale). Buona lettura!

 

Prima o poi tutti i genitori sentono di non essere connessi ai loro figli tanto quanto lo desiderano. Potresti cominciare ad aver paura di non conoscerli così bene come invece dovresti, o che potrebbero fare cose che tu non vorresti mai facessero.  Questa paura può essere paralizzante. la buona notizia è che questo problema può essere risolto e non è nemmeno così difficile farlo. Anche soltanto desiderando connettervi con i vostri figli, avete già fatto una bella fetta di percorso verso il vostro obiettivo. È importante prendersi cura di loro e di tutto ciò che li circonda. Prendetevi del tempo per capire che state facendo un buon lavoro e questo vi potrà aiutare ad aumentare la vostra fiducia.

1.PARLATE CON LORO E ASCOLTATELI

La forma più semplice ed efficace per connettervi con i vostri figli è quella di comunicare con loro. Raccontategli della vostra giornata e chiedetegli come è andata la loro. Cercate di ricordare tutto quello che vi dicono. I bambini hanno una memoria forte, che non gli fa dimenticare nulla e spesso si aspettano lo stesso da voi. Fate loro delle domande. È importante per le persone sentire che coloro con cui stanno parlando sono interessate a ciò che hanno da dire. Fargli domande circa quello che vi hanno detto prova che li stavate ascoltando e che volete saperne di più. Non aspettatevi che i vostri figli vi raccontino tutto di loro stessi in un’unica volta. Ci vuole tempo per costruire il tipo di legame che state cercando, specialmente con gli adolescenti o ragazzi più grandi che si sentono ancora ribelli.

2.INTERESSATEVI DI CIO’ CHE INTERESSA LORO

A volte il semplice parlare non funziona per tutti i ragazzi, potrebbero aver alzato troppo la guardia e non capire che voi volete semplicemente aiutarli. In questo caso potrebbe essere una buona idea pensare di fare qualcosa di diverso insieme. Se vostro figlio ama giocare ai videogames chiedetegli un altro joystick e mettetevi a giocare anche voi. Magari potreste aiutarlo in un progetto d’arte che deve fare. Potete provare a farvi coinvolgere in qualsiasi cosa amata dai vostri figli. Magari qualche volta cercheranno di escludervi, ma dovreste essere sempre in grado di trovare qualcosa da fare insieme.  Cercate di non dare un giudizio sui loro hobbies: se non fanno del male a nessuno allora non dovreste intromettervi. Se percepissero che non apprezzate ciò che loro amano vi allontanerebbero sempre di più.

3.INVITATELI DENTRO IL VOSTRO MONDO

Se non riuscite a trovare un terreno comune di interesse nelle cose che loro amano, provate a cercarlo nelle cose che amate voi. Spesso i figli dimenticano che i genitori o gli adulti sono persone come loro. Se siete disposti a mostrare loro chi siete, magari anche loro faranno lo stesso e si apriranno a voi. Ad esempio invitateli al vostro spettacolo preferito o ad un evento sportivo, fategli conoscere i vostri colleghi di lavoro. Se i vostri figli sono abbastanza grandi potreste portarli con voi in palestra o durante la vostra lezione di yoga. Tutto può essere valido fino a quando manterrete vivo il loro interesse.

4.TROVATE UN NUOVO HOBBY

Potreste giungere alla conclusione di non avere nessun interesse in comune con vostro figlio. Ok: in questo caso provate a parlare con lui per scoprire qualcosa di nuovo per entrambi da fare insieme. Cercate di trovare un’attività che nessuno dei due ha mai fatto e che entrambi trovate almeno un po’ interessante e cominciate a farla insieme. Nessuno sarà il leader di questo impegno perché nessuno ha più esperienza rispetto all’altro. Anche se doveste scoprire entrambi di odiare quell’attività avreste comunque qualcosa da condividere alla fine!

5.IL SENSO DI COLPA NON E’ UN’ ARMA

Non fate mai sentire in colpa i vostri figli . E ‘un trucco a buon mercato che nel lungo periodo non potrà che causare un forte risentimento nei vostri confronti. Dite loro chiaramente che volete  trascorrere del tempo con loro e conoscerli, ma non cercate di farli sentire male se la cosa non funziona subito. Potrebbero essere necessari alcuni tentativi ma  se sarete perseveranti alla fine loro vi daranno una possibilità.

6.C’E’ UN TEMPO PER ESSERE AMICI E UN TEMPO PER ESSERE GENITORI

Essere amici dei propri figli è fantastico, è una sensazione impareggiabile ma bisogna fare attenzione. Non dovete mai dimenticare che voi siete prima di tutto la loro guida. Voi siete presenti principalmente per fare in modo di garantire ai vostri figli una crescita sicura e felice. Occorre trovare il giusto equilibrio tra l’essere genitori e il sentirsi amici dei propri figli.  Dovete fare in modo che vostro figlio si fidi abbastanza di voi da raccontare quello che gli accade ma si deve anche sentire abbastanza sicuro da vedere in voi una guida autentica.

7.NON SCORAGGIATEVI

 I ragazzi possono essere difficili. Può sembrare che nonostante tutti gli sforzi voi vi sentiate distanti da loro esattamente come quando siete partiti. Non rinunciate. Loro sanno quello che state cercando di fare e, a qualche livello, lo apprezzano, anche se non lo manifestano sin da subito. Se non altro, almeno penseranno a voi quando si troveranno ad affrontare qualche difficoltà e si ricorderanno che almeno una persona ha mostrato di tenere alla loro felicità. A volte è abbastanza così.

2 thoughts on “7 MODI PER ENTRARE IN CONNESSIONE CON I VOSTRI FIGLI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...