AFFRONTARE I COMPORTAMENTI PROBLEMATICI DEGLI ALUNNI IPERATTIVI: GESTIRE L’IMPULSIVITA’ NEL RISPONDERE

Bentornati al nostro consueto appuntamento del lunedì! Oggi parliamo di alcune strategie che l’insegnante può usare in classe per contenere l’eccessiva impulsività nel rispondere degli allievi con deficit di attenzione ed iperattività.  Naturalmente anche i genitori possono adattare questi suggerimenti ed applicarli in casa nelle situazioni di vita quotidiana.

Una caratteristica ricorrente dei bambini iperattivi è l’incapacità di aspettare il proprio turno: spesso in classe rispondono in maniera impulsiva, non attendono di essere chiamati dall’insegnante, disturbano e si sovrappongono alla voce dei propri compagni.   Si tratta di un deficit di base dovuto all’ADHD, che porta questi bambini a non riuscire a fermarsi e riflettere prima di agire.

E’ importante tenere sempre a mente che il loro comportamento non è intenzionale, non è fatto con cattive intenzioni, ma che semplicemente è molto difficile per loro controllare l’impulsività.

Come può l’insengnante in classe ovviare a questo problema?

Vediamo insieme qualche utile suggerimento:

1) non rimproverare chi non alza la mano o risponde in modo impulsivo: questo non fa altro che rafforzare il comportamento sbagliato. Semplicemente ignorate l’azione del bambino.

2) stabilite una regola precisa che riguarda il chiedere il permesso per fare qualcosa (alzarsi, andare in bagno…) o il parlare in classe e condividetela con gli alunni. Scrivete la regola e appendetela in classe (volendo si può scrivere la regola anche su un cartellino e attaccarla sul banco del bambino).

3) utilizzate i bambini che hanno un comportamento adeguato come modelli; non paragonate i bambini tra loro, bensì date un premio a chi alza la mano prima di parlare o formula richieste nel modo corretto. Ricordatevi sempre di specificare verbalmente il comportamento che si sta apprezzando: ad esempio potreste dire “Brava Silvia, hai rispettato la regola ed hai alzato la mano prima di parlare…ora dimmi pure…”

4) Contate il numero di volte in cui il bambino iperattivo alza la mano prima di parlare. Tenete un aggiornamento settimanale degli sforzi del bambino e lodate i miglioramenti tramite ricompense e verbalizzazioni positive. Quando viene raggiunto un obiettivo specifico potrete dare un premio come rinforzo.

5) quando notate che il bambino (che precedentemente dava sempre risposte impulsive) alza la mano e attende il suo turno per rispondere, rinforzate il suo comportamento dirigendo immediatamente l’attenzione verso di lui.

6) potete usare supporti visivi da attaccare sul banco del bambino (ad esempio la figura di un alunno che alza la mano, oppure scrivendo la regola sui turni di parola…)

Queste sono solo alcune strategie che possono aiutare l’insegnante (ed i genitori) a contenere un bambino eccessivamente impulsivo nel rispondere.    Spero che questi piccoli consigli vi possano essere utili e vi dò appuntamento al prossimo lunedì, per l’ultimo di questa serie di articoli dedicati al mondo dell’ADHD!

Ti è piaciuto questo articolo? Se si, clicca mi piace alla pagina e condividilo con i tuoi amici. Iscriviti alla Newsletter se vuoi rimanere aggiornato su tutti i nuovi articoli e sulle varie iniziative che svolgo nel mio studio di Psicologia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...