AFFRONTARE I COMPORTAMENTI PROBLEMATICI DEGLI ALUNNI IPERATTIVI: I PROBLEMI NELLA SCRITTURA

 

Benvenuti al nostro secondo appuntamento con gli articoli dedicati al disturbo da Deficit di Attenzione / Iperattività.

Come accennato nell’articolo di lunedì scorso, dopo aver parlato dell’eccessiva attività motoria oggi focaliziamo l’attenzione su un altro tratto caratteristico di chi convive con l’ADHD: i problemi nella scrittura.

Il bambino iperattivo ha spesso una brutta calligrafia e difficoltà nello scrivere.

Certamente, il livello di difficoltà può essere variabile: ad alcuni viene diagnosticata una vera e propria disgrafia (ovvero un disturbo specifico della scrittura nella riproduzione di segni alfabetici e numerici), altri vengono semplicemente spesso richiamati dagli insegnanti per lievi difficoltà nell’organizzazione grafica del compito (lavoro sciatto, poco curato, errori e cancellature…).

Di solito la brutta scrittura è associata al fatto che i bambini con ADHD svolgono il compito molto velocemente, hanno fretta di finire, hanno, insomma, un approccio impulsivo.

Come possiamo aiutare i nostri bambini ad avere una maggiore padronanza nello scrivere? Vediamo insieme alcuni suggerimenti:

1) insegnare con attenzione al bambino come scrivere: mostrargli la distanza gusta tra le lettere, come regolare le dimensioni delle varie parole, come tenere in mano la penna e così via;

2) comprare quaderni in cui le linee sono molto distanziate tra loro o con quadretti grandi. Ridurre nel tempo la grandezza di quadrati e linee, in modo da insegnare gradualmente al bambino come riprodurre le linee e le lettere;

3) per i bambini che presentano disturbi della coordinazione fine può essere utile utilizzare carta speciale, come quella con i bordi in rilevo o dove le linee su cui scrivere siano evidenziate;

4) far memorizzare al bambino le istruzioni per scrivere bene e far si che le ripeta nella sua mente mentre fa il compito. in questo modo il bambino dà a se stesso delle regole ed è costretto a rallentare mentre scrive, permettendo così che la sua attenzione si concentri sui dettagli.   Inoltre la componente verbale (le autoistruzioni) rinforzano gli stimoli visivi e del movimento, permettendo un attivazione di più aree cerebrali;

5) attaccare al muro il lavoro migliore fatto dal bambino non solo rafforzerà la sua autostima, ma gli fornirà un utile modello per le produzioni scritte successive, rinforzando il suo modo di scrivere;

6) lodare il bambino per ogni compito ben svolto ed ordinato e rinforzare le sue competenze attraverso complimenti anche se il lavoro non è perfetto, basta che si noti un qualche miglioramento;

7) tenere conto dell’eventuale utilizzo di strumenti compensativi per i bambini con livelli di disgrafia ed iperattività molto marcati; è importante ricordarsi di essere sempre flessibili.    A volte il bambino migliora semplicemente utilizzando il computer invece che il foglio.   Anche l’ammontare dei compiti andrebbe ridotto, così come l’insegnante dovrebbe modificare e calibrare le verifiche sulla base delle caratteristiche del singolo bambino.

Queste in breve alcune linee guida per migliorare i problemi di scrittura dei bambini con ADHD. Pensate possano essere utili? Avete qualche altro utile suggerimento da proporre? Volete proporre la nuova problematica specifica da affrontare nel prossimo articolo di giovedì prossimo? Fatemelo sapere scrivendo le vostre impressioni nel box sottostante.

Vi aspetto per il nuovo articolo del lunedì, per trovare nuovi modi per ridurre o eliminare difficoltà specifiche legate al disturbo di attenzione ed iperattività.

A presto!

 

Ti è piaciuto questo articolo? Se si, clicca mi piace alla pagina e condividilo con i tuoi amici. Iscriviti alla Newsletter se vuoi rimanere aggiornato su tutti i nuovi articoli e sulle varie iniziative che svolgo nel mio studio di Psicologia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...